Come dimagrire velocemente

0

Dimagrire velocemente è possibile, a patto di non forzare il tuo corpo attraverso sentirei pericolosi. Il rispetto per il tuo corpo deve essere anzi, il motore che ci spinga a ricercare un’alimentazione più sana e a perdere peso quando ce n’è bisogno. Dimagrire velocemente è un processo che richiede energie fisiche ma soprattutto mentali, non è il risultato di un misterioso abracadabra nè di una pozione magica che ti farà dimagrire all’istante, ma un percorso basato sull’auto-consapevolezza, che potrà migliorare seriamente le tue capacità di concentrazione, di autostima e di riuscita in tanti diversi campi della vita.
Alla condizione di sovrappeso infatti si associano anche stili di vita di certo non ideali, come la sedentarietà, la sfiducia, l’insicurezza riguardo al proprio corpo e alle relazioni con gli altri. Preparando la tua mente al cambiamento potrai aprire molti scenari ben più soddisfacenti, fatti di impegni piacevoli, attività interessanti e finalmente di un po’ di sana autostima.

Come fare per perdere peso in fretta?

dimagrire velocemente

Secondo quanto specificato nell’articolo www.comedimagrirek.com/poco-tempo/ in realtà, dimagrire in modo rapido non è difficile. Cominciare può richiedere grandi dosi d’impegno, ma il segreto è la costanza e la determinazione.
Per prima cosa preparati mentalmente all’inizio della dieta ponendoti degli obiettivi concreti e ragionevoli, che ricordino sempre che la meta è vicina: ad esempio prepara un programma di dimagrimento semplice in più tappe, o compra un vestito di una taglia più stretto e imponiti di riuscire a indossarlo entro trenta giorni. Questi piccoli reminder sono un trucchetto per incentivare la tua motivazione.
Il secondo passo è sempre partire dalla quotidianità: tieni il tuo corpo sempre ben idratato e ben nutrito. In questo modo la sensazione di fame diminuirà notevolmente. Essere ben nutriti non significa di certo abbuffarsi: al contrario significa fare in modo che al tuo corpo arrivino tutti i nutrienti necessari. Vitamine, sali minerali, proteine. Elimina gradualmente tutto il cibo “morto” (junk food come hamburger e patatine fritte, ormai del tutto privi di elementi nutritivi realmente utili) e fai il pieno di cibo “vivo” (insalate, frutta, verdura, carne cotta in modo salutare, senza condimenti pesanti). Assapora il tuo cibo lentamente, concentrandoti sui gusti: in questo modo non sentirai il bisogno di abbuffarti ulteriormente, e il senso di soddisfazione aumenterà. Prendi piacere nel curare le tua alimentazione: rendi il pasto un momento gioioso di cura di te stesso, non avere fretta.
Comincia a praticare un’attività sportiva almeno tre volte a settimana, ma se il tuo sovrappeso è piuttosto importante, fallo solo sotto controllo medico: se sei una persona sedentaria, all’inizio vanno bene anche le lunghe camminate. La vita all’aria aperta è in grado di stimolare la tua produzione di serotonina, l’ormone che regola l’umore, e sarai più motivato e fiducioso, non avrai bisogno di rifugiarti nel cibo cadendo in tentazione. Certo, qualche volta bisogna pure premiarsi: perciò non rifiutare un appuntamento in gelateria con gli amici ogni tanto. Studi scientifici rivelano che chi si priva eccessivamente è più prono ad abbandonare la dieta, mentre che si concede uno sfizio durante qualche occasione conviviale, vive la dieta in modo più sereno e tende a continuarla più a lungo e senza problemi.
Dimagrire velocemente è prima di tutto una questione di testa: la motivazione deve essere sempre presente, sempre costante. Dimagrire in modo visibile in poche settimane è possibile, associando alla concentrazione mentale una dieta più sana e un’attività fisica adeguata: frequentare una palestra e trovare dei compagni d’allenamento (o qualcuno con cui praticare la corsa o le camminate) può aiutarti concretamente a mantenere questa buona abitudine e a incrementare le tue possibilità di dimagrimento. Solo rieducando il tuo corpo e la tua mente a uno stile di vita più sano potrai ottenere un dimagrimento veloce che sia anche salutare e duraturo.

Cosa mangiare per dimagrire in fretta?

come-dimagrire-mangiandoMangiare per dimagrire velocemente è molto più semplice di quel che si può pensare: è sufficiente seguire delle linee guida generali dettate certamente da opinioni scientifiche e accertate, ma anche dal buonsenso.
Innanzitutto, bisogna rendere chiaro un concetto: la dieta non va intesa esclusivamente come un mezzo per perdere peso, bensì come uno strumento atto a educare nuovamente l’organismo ad assumere una particolare quantità e qualità di alimenti, sufficiente a soddisfare l’esigenza energetica giornaliera; sin da subito, dunque, è opportuno dire un secco no a tutte le diete bizzarre che in questo periodo impazzano sul web e non, e non credere assolutamente a chi promette dimagrimenti ultrarapidi, poiché si rischia di compromettere seriamente il proprio stato di salute.
L’unica dieta che al momento ha ricevuto numerosi consensi scientifici è la dieta mediterranea: ecco quindi quali sono i principi di tale dieta e quali sono gli alimenti da assumere al fine di regolare l’organismo (il dimagrimento è infatti solo la naturale e fisiologica conseguenza di questa educazione).
Il punto principale non solo della dieta mediterranea ma dell’alimentazione in generale è bere molta acqua: è infatti indispensabile bere almeno 1 grammo di acqua per ogni kilocaloria assunta, o una quantità superiore ad essa. L’acqua ha un’importante funzione termoregolatrice, ma nelle giuste quantità fluidifica il sangue, stimola la digestione e il transito intestinale (contribuendo ad un primo dimagrimento “apparente”) e dona turgore e solidità alle cellule del corpo (evitando o quantomeno limitando la comparsa di cellulite, rughe e inestetismi simili). L’acqua va assunta appena svegli, prima di fare colazione, e in genere è consigliabile bere prima dei pasti principali o, in ogni caso, quando si avverte lo stimolo della sete.
Anche la suddivisione dell’alimentazione in 5 pasti rappresenta un valido aiuto al dimagrimento: così facendo si tiene costantemente in moto il metabolismo, e il corpo tenderà a non accumulare ulteriormente grassi. Tutti i cibi più energici (quali pasta, pane, cereali e legumi) vanno concentrati nella prima parte della giornata, in modo che alla sera non si assumono calorie inutili.
Un errore che viene comunemente commesso quando ci si mette a dieta è quello di eliminare completamente i grassi. In realtà, quantità moderate di acidi grassi sono fortemente necessarie per l’organismo, sia per stimolare la formazione di ormoni che per salvaguardare i vasi sanguigni e le cellule; la dieta mediterranea prevede, come grasso principale, l’olio extravergine di oliva, un olio in grado di promuovere la salute e apportare numerose sostanze positive all’organismo. Anche gli acidi grassi saturi non vanno completamente evitati, ma se ne consiglia un uso moderato.
Frutta e verdura sono gli aiutanti ideali per il dimagrimento: hanno un elevato contenuto di fibre (che sono sostanze sazianti, e che limitano gli attacchi di fame), sono principalmente composti di acqua e apportano poche calorie; alcuni frutti, inoltre, posseggono dei composti che favoriscono l’attivazione del metabolismo, o che eliminano i liquidi in eccesso, come nel caso dell’ananas.
Per aiutarci a dimagrire può risultare utile fornire un valido aiuto alla flora batterica intestinale, il cui equilibrio è associato a un fisico in forma smagliante. Per questo motivo, seppur moderatamente, si consiglia di assumere latte, formaggi e yogurt: pur contenendo grassi e colesterolo, questi prodotti sono ricchi di microrganismi buoni (o di composti che li nutrono), il cui ruolo è quello di evitare la formazione di flatulenze e gonfiori e limitare la crescita di batteri cattivi, causa parziale di un rallentamento del metabolismo.
Come è possibile notare, ogni alimento ha degli effetti positivi (e dimagranti) sull’organismo: conoscerli è indispensabile per essere in forma e in salute.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.