La terapia Aerosol per le vie aeree

Perchè viene utilizzato l'aerosol? Come funziona la terapia con l'Aerosol?

0

Il termine Aerosol, in campo medico, indica la dispersione di un liquido o di una soluzione attraverso l’aria. Il nebulizzatore, che viene direttamente chiamato Aerosol ormai, è l’apparecchio elettrico che viene utilizzato per poter fare comodamente a casa l’aerosolterapia. Tutti noi abbiamo almeno un Aerosol in casa, chi ne e’ sprovvisto, nel corso del tempo, sicuramente avrà motivo di acquistarlo. Possedere il miglior aterapia aerosolerosol è sicuramente un fattore molto importante con l’avvento dell’autunno e dei primi freddi.

Perché viene utilizzato l’Aerosol?

L’Aerosol viene utilizzato per diversi motivi che toccano le vie aeree del nostro corpo. Il periodo invernale lo fa vedere spesso in giro per casa, sopratutto se si hanno bambini piccoli, in quanto si è più soggetti a raffreddori o bronchiti. La dispersione già solo di una semplice soluzione fisiologia o di una soluzione ipertonica (soluzione salina con un contenuto salino più elevato) permette di pulire e di liberare il naso chiuso, vittima del classico raffreddore che colpisce sempre tutti. L’utilizzo, invece, di veri e propri farmaci permette di curare malattie più serie che colpiscono le vie aeree: sinusiti, bronchiti, polmoniti, pertosse… Anche nel periodo primaverile comunque può essere utilizzato per alleviare le allergie dovute al tipico periodo.

Descrizione di un nebulizzatore Aerosol

L’Aerosol è composto da una parte meccanica che emette aria e da un’ampolla che contenente il liquido, farmaco o meno. Questi due elementi sono legati insieme da un tubo di plastica. Attaccata all’ampolla poi va aggiunto uno dei diversi accessori, sempre in plastica, che vengono venduti insieme all’apparecchio. Questi accessori vanno utilizzati in base all’aerosolterapia che si sta facendo:

  • Mascherina: facile da applicare deve aderire bene al viso coprendo naso e bocca.
  • Boccaglio: trattenuto nella bocca tra i denti, va inalato a naso chiuso. Se fatto bene e’ il più efficace per le vie aeree inferiori.
  • Forcella nasale: da inserire direttamente nel naso per andare ad agire sulle vie aeree superiori.
  • Rinowash: utilizzato per il lavaggio del nasino dei bambini permette di nebulizzare la soluzione fisiologica delicatamente e direttamente sul naso creando una vera e propria doccia nasale. Pulisce bene il nasino e rimuovere il catarro che spesso si ferma nelle vie aeree superiori. Questo accessorio e’ già composto di ampolla quindi può essere attaccato direttamente al tubo di plastica che poi si lega alla parte meccanica.

Esistono due tipi di nebulizzatori Aerosol:

  • Pneumatico: economico, efficace ma molto rumoroso.
  • Ad ultrasuoni: costosi ma più veloci nel nebulizzare il liquido nell’ampolla e meno rumorosi.

Aerosol Portatili

Esistono degli inalatori portatili che contengono già il farmaco che dev’essere utilizzato. Sono di due tipi: a polvere, che contengono quindi il farmaco sotto forma di polvere, a dose misurata che viene utilizzato principalmente dalle persone che soffrono d’asma o soffrono di malattie respiratorie croniche. Per i bambini inoltre e’ stato creato il Rhino Clear Mobile, un apparecchio Aerosol ricaricabile come un cellulare, che permette di fare al proprio figlio una doccia nasale ovunque.

Come funziona l’Aerosol?

L’apparecchio, una volta acceso, emette un flusso d’aria che permette al liquido presente nell’ampolla di disperdersi e di nebulizzarsi in piccolissime goccioline che noi poi andiamo ad inalare. Queste goccioline vengono cosi’ assorbite all’interno delle vie aeree. Grazie all’Aerosol, quando si e’ colpiti da malattie respiratorie che necessitano l’uso di farmaci, attraverso una cura e prescrizione medica, si può agire localmente sulla parte interessata. Inoltre una corretta e costante igiene nasale, sopratutto per i bambini, funge da prevenzione a raffreddori e alle malattie che colpiscono le vie aeree.

 

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.